Adempimenti fiscali intra-comunitari

Il D.L. n. 331 del 30/8/93, approvato dalla Legge n 427/1993, ha recepito in Italia le direttive comunitarie che hanno imposto le regole fondamentali ai fini della armonizzazione IVA in ambito comunitario.

Questo a fatto sì che ci siano nuovi adempimenti che il soggetto passivo Iva deve rispettare per effettuare cessioni e acquisti all’interno della Comunità Europea.

Vengono reputati “scambi Comunitari” gli acquisti e le cessioni di beni tra soggetti passivi Iva appartenenti e diversi Stati membri dell’Unione Europea che vengono resi “non imponibili” nel Paese del cedente, per essere assoggettati ad iva nel paese nel paese di destinazione dei beni da parte del cessionario.

CAD Frittella Srl mette a disposizione il proprio staff sempre aggiornato agli ultimi sviluppi normativi, per gestire gli adempimenti IVA negli scambi intracomunitari.